San Valentino: consigli tra cuori, fiori e amore

Scritto da Silvia Cavalsassi Silvia Cavalsassi  in 

San Valentino sì, San Valentino no… Nell’epoca della comunicazione social e dei ritmi frenetici la festa di San Valentino può essere un’occasione per regalare e regalarsi una serata speciale in compagnia di chi amiamo.

O ancora, una ricorrenza perfetta, un invito prezioso per un primo tete-à-tete! Sono tante le location e le mete giuste fuori dai soliti schemi ma una scelta vincente e originale può essere quella di allestire e magari sovvertire, almeno l’ordine degli spazi domestici.

San Valentino san valentino - IMG 9209 978x400 - San Valentino: consigli tra cuori, fiori e amore

 

San Valentino: idee per un allestimento di charme

Basta un tavolino basso e largo posizionato davanti ad un camino antico con la scritta: “Flammam alere flammam” (che significa “fiamma che alimenta la fiamma” ) e già si entra nel mood della serata. Cosa c’è di più romantico di una cena per due, seduti su comodi cuscinoni, davanti al fuoco che arde scoppiettante? L’atmosfera è ideale ed è resa più intrigante da un table decor diffuso, oggetti di provenienza e forme diverse che insieme danno vita a contaminazioni in equilibrio tra vintage e contemporaneo per un eclettico gioco di coppia.

Su un copritavolo in tessuto prezioso proveniente dal Marocco, sono diversi i protagonisti della mise en place che prende forma in perfetto bohemian- style. Una coppia di mori siciliani duetta con due portacandele in cristallo dalla linea moderna e affusolata. Piatti contemporanei dalla forma organica, circondati da posate di design e tovaglioli in tessuto jacquard dai colori a contrasto. Una sinfonia di bicchieri diversi per stile e materiale, una coppia di bicchieri in ceramica raku, due tumblers (bicchieri alti a cilindro da cocktail)  in stile veneziano decorati da murrine nei toni del blu, dell’oro e del bordeaux, due coppe in cristallo decorate a foglia d’oro per brindare pasteggiando. Una brocca in cristallo sintetico di foggia classica fa da contraltare ad una scultura antica in ceramica di Caltagirone che rappresenta Amore, pronto a scoccare la sua freccia. Un cestello in metallo martellato accoglie al suo interno una bottiglia di vino spumante che a sorpresa reca un’etichetta piena di fiori, customizzata da un noto gruppo di designers e una scritta: “Floral edition for life lovers” come a voler suggellare una dolce promessa.  E ancora, quattro piattini che allineati compongono la parola LOVE oro su bianco e una coppia di tazzine che al posto del manico sfoggiano morbide ali in silicone colorato e poggiano su di un piatto decorato da un pattern in stile art decò accanto ad un’alzatina con cloche in vetro trasparente che racchiude, come uno scrigno, due morbide gelatine a forma di cuore.

 

Al posto del classico centrotavola, un tocco di verde romanticamente simbolico: una piantina d’edera (simbolo dell’amore imperituro) che avvolge in un morbido abbraccio un vaso vintage di cristallo di Boemia e argento adagiato su di un’alzata in porcellana bianca a forma di conchiglia sorretta da un putto che osserva, incuriosito, la scia di cuoricini rossi in tessuto sparsi qua e là. Una gabbia a forma di cuore forgiata con il filo di rame sembra una dichiarazione di amorosi intenti e un ultimo tocco è affidato alla scritta love di luci a led.

 

San Valentino: consigli per un menu da innamorati

Per l’occasione è stato studiato e realizzato un menu ad hoc, grazie alla collaborazione del giovane chef Oliver Morresi.

Come entrée un cuore di crudo di gamberi su julienne di carciofi marinati agli agrumi, melograno e semi di papavero. A seguire un risotto, sempre impiattato a forma di cuore, con tonno del Mediterraneo, zucchine all’elisir di mandarino e grani di pepe rosa. Seppie ripiene di porri e patate aromatizzate con scaglie di tartufo e contorno di radicchio trevigiano. Infine il dessert con due cuori di flan al cioccolato ripieni di compost di lamponi e contorno di fragole glassate al fondente. Il cioccolato diventa protagonista, impossibile resistere al suo corteggiamento! Come un compagno ideale, sa essere forte, dal gusto intenso e deciso ma anche morbido e delicato. Sa trasmettere emozioni diverse e contrastanti ma è, soprattutto, l’ingrediente che più di ogni altro invita alla trasgressione.

 

San Valentino: il linguaggio dei fiori

Ogni donna ama ricevere fiori e quale occasione migliore del giorno degli innamorati per sorprenderla lasciandola senza parole? Ecco dunque due proposte che sapranno rivelare tutta la profondità del vostro sentimento.

Il collettivo Flowerhouse ha ideato e realizzato, per questo San Valentino 2020, una composizione dal titolo iconico: “Nido d’Amore”. Un morbido intreccio di rami di cornus alba a comporre un nido  che accoglie protettivo il sentimento che sboccia. Come all’inizio di una nuova storia a due, i toni tenui del rosa delicato come un tulipano, timidamente si fanno più intensi in un crescendo di sfumature che virano fino a raggiungere il più passionale dei rossi naturali. L’amore che si schiude in tutte le sue forme e si esprime attraverso questa inedita composizione natural chic!

per info su Flowerhouse: Silviacari68@gmail.com

Come gran finale, per un effetto haute nature, ecco la maestosa e raffinata composizione a cura del noto floral designer Giovanni Raspante che ha reinterpretato la linea Hogart, la famosa forma di curva ad “s” che prende il nome dal pittore inglese William Hogart (1697-1764) che per primo definì questa linea curva come la “linea della bellezza, base di ogni composizione artistica di successo”.

 

Qui l’armonia delle linee incontra la delicatezza delle infiorescenze e il tocco romantico è dato dalla forma dei fiori. E’ dal nucleo vegetativo e fiorito che i rami sembrano quasi prendere vita e danzare fino a rendere questa composizione decisamente unica sublimando il sentimento che sogna di durare per sempre.

www.stylosofie.com

 

Ti è piaciuto San Valentino: consigli tra cuori, fiori e amore? Leggi anche: 

Natale 2019: i consigli di Sorelle su Marte
Aqua di Sperlonga: il profumo del mare
Ristorante Acquolina: arriva il giovanissimo chef Daniele Lippi

Tags:

6 commenti

Avatar

Instagram

Chi siamo

sorelle su marte - sorelle - Chi siamoNon siamo solo sorelle. Siamo quasi “gemelle”. I nostri genitori sono stati così attenti da farci nascere lo stesso giorno, il 5 luglio, a distanza di 3 anni l’una dall’altra. Romane di nascita, cresciute sempre insieme nella “Città Eterna”, abbiamo vissuto nella stessa stanza condividendo sogni e aspirazioni fino a quando le nostre vite hanno […]Leggi di più

Contatti

Per contattarci, scrivi all'indirizzo info(at)sorellesumarte.it

Categorie