Pompei come non l’avete mai vista

Scritto da Laura Laura  in 

Pompei: non ci stancheremo mai di ripeterlo. Quest’anno vacanze italiane!

Non solo per le restrizioni e le difficoltà nel viaggiare fuori dai confini a causa della pandemia, ma soprattutto perchè nel nostro paese abbiamo tutto quello che cerchiamo.

Pompei - Cardo romano pompei - 20200625 173224 e1593537730951 - Pompei come non l’avete mai vista
Pompei, cardo romano

Sosteniamo i nostri siti archeologici, le nostre guide turistiche e visitiamo ogni angolo d’Italia che ci aspetta a braccia aperte. Una necessità che si può trasformare in un’occasione – come accaduto nel mio caso con la visita agli scavi di Pompei – scaturita dall’esigenza di colmare un clamoroso “vuoto”. Nei miei giri intorno al mondo, me ne vergogno un po’, non mi era ancora capitato… Vedere il secondo sito archeologico più grande al mondo, (dopo la Muraglia cinese) così deserto mi ha un po’ turbata. Ma avere tanta bellezza a disposizione tutta per me mi ha riempito di gioia.

pompeiisite.org

Pompei - Piazza del Foro pompei - 20200628 140104 e1593536314147 - Pompei come non l’avete mai vista
Pompei, Piazza del Foro

Pompei: come organizzarsi

Una visita agli scavi di Pompei può essere pianificata anche in una sola giornata se si viene da Roma, ma io ho preferito fare le cose con calma e concedermi una notte a Napoli. Con le nuove regole bisogna prenotare l’ingresso al sito archeologico acquistando il biglietto online con l’indicazione del giorno, lo slot orario e il punto di accesso, cosa molto importante. Il modo più semplice per raggiungere gli scavi è la Circumvesuviana, la metropolitana di superficie di Napoli che potrete prendere alla stazione centrale di Napoli dopo essere scesi dal vostro treno Alta Velocità.

Pompei - Terme suburbane pompei - 20200625 122951 - Pompei come non l’avete mai vista
Pompei, terme suburbane

Vi consiglio di informarvi sugli orari, il biglietto al costo di 2,80 euro a tratta potrà essere acquistato al botteghino in stazione. Per non sbagliare convoglio dovete seguire le indicazioni per Sorrento. La Circumvesuviana vi lascia alla fermata di Villa dei Misteri-Porta Marina. Se invece arrivate con le Ferrovie dello Stato (ma i treni sono pochi) la fermata sarà Anfiteatro, l’ingresso opposto. Entrambi gli accessi sono molto vicini ai tornelli d’ingresso. Attualmente il punto ristoro interno agli scavi è chiuso. Comprate qualcosa da mangiare e l’acqua nel bar prima di entrare.

Pompei - Fermata Villa dei Misteri pompei - fermata rotated e1593536808327 - Pompei come non l’avete mai vista
Pompei, fermata Villa dei Misteri

Pompei: la visita agli scavi

L’aspetto forse più qualificante di una visita agli scavi di Pompei è la scelta di una guida valida e certificata. Dopo essermi consultata con l’ufficio stampa e aver fatto qualche telefonata ho “ingaggiato” Francesco Blasotti, sul campo da oltre 10 anni, guida ufficiale degli scavi, appassionato del suo lavoro e di Pompei. Una visita basica agli scavi richiede almeno due ore. Francesco è rimasto con noi oltre 4 ore facendoci scoprire angoli insoliti e arricchendo il suo racconto di curiosi aneddoti.

Pompei - Domus di Giulia Felix pompei - 20200625 161827 e1593537860583 - Pompei come non l’avete mai vista
Pompei, la domus di Giulia Felix

Una descrizione molto gradevole senza noiosi riferimenti storici ma focalizzata sulla vita quotidiana a Pompei, molto più interessante a mio parere. Potete contattare Francesco al numero +39 346 6115532 e mettervi d’accordo direttamente con lui in base alle vostre esigenze. Un consiglio: la lunga passeggiata all’interno degli scavi è prevalentemente lungo strade originali dell’epoca romana con lastroni di basalto. Raccomandati scarpe e abbigliamento comodi e, se ne avete bisogno, un cappellino.

Pompei - Peristilio di una domus pompei - 20200625 173048 - Pompei come non l’avete mai vista
Pompei, peristilio di una domus

Pompei: il tour agli scavi

Vorrei partire dall’impressione finale. Assolutamente sorprendente dal punto di vista urbanistico. Pompei è un sito imponente, esteso per 66 ettari, 22 dei quali ancora coperti. I lavori di scavo proseguiranno per anni e anni e porteranno alla luce nuove meraviglie.  Avevo qualche aspettativa in più sugli affreschi. Ce ne sono ma non nella quantità e nello stato di conservazione che mi aspettavo. C’è però una ragione: la maggior parte sono conservati al Museo Archeologico di Napoli di cui vi abbiamo parlato in una precedente recensione. Un museo da non perdere assolutamente per la ricchezza dei reperti esposti e la magnificenza del luogo.  Ne abbiamo parlato in un nostro precedente articolo.

Pompei - Affreschi pompei - 20200627 161308 - Pompei come non l’avete mai vista
Pompei, affreschi

Per il resto passeggiare in una città di oltre due mila anni fa,  che ospitava 15 mila abitanti ma accoglieva ogni giorno, per i suoi commerci fino a 25 mila persone, è assolutamente intrigante. La struttura delle strade divise in cardi e decumani, l’alternanza delle botteghe con le domus, le terme pubbliche, la Piazza del Foro, il Tribunale. Tutto ciò che era stato sepolto da lava e lapilli (la doppia eruzione del Vesuvio risale al 79 d.c.) è tornato alla luce in perfetto stato di conservazione. Ci sono gli antichi fast-food dell’epoca, i forni per il pane in versione industriale, e persino il primo bed and breakfast della storia: la domus di Giulia Felix per metà abitata dalla proprietaria e per l’altra metà affittata ad esterni con contratti tacitamente rinnovati.

pompei - 20200629 193054 - Pompei come non l’avete mai vista
Pompei, mosaici e peristilio di una domus

Molto interessante è entrare nelle domus e osservare lo schema di progetto vitruviano con il peristilio (un chiostro con siepi curate all’italiana) e un atrio d’ingresso con il tetto aperto per raccogliere l’acqua piovana. L’intero sito archeologico contempla 600 negozi e 150 domus. Non tutto è visitabile e accessibile in questo momento ma durante la visita si possono vedere molte aree e tipologie di edifici.  Tra le chicche raccontate dalla nostra guida le tante trovate  dei romani per migliorare la viabilità delle strade e l’uso dei colori negli affreschi

pompei - 20200629 192656 - Pompei come non l’avete mai vista
Pompei, gli affreschi
Pompei - Gli affreschi pompei - 20200629 192744 - Pompei come non l’avete mai vista
Pompei, gli affreschi

Negli affreschi sono percepibili 3 rossi differenti, il giallo ocra e il nero. Sono le nuance che troveremo in quasi tutti gli affreschi a Pompei, compresa qualche nota di azzurro. Altro tema la conservazione dei corpi ritrovati (durante le due eruzioni consecutive morirono 1500 persone) . Quelli che vedrete in esposizione sono i calchi delle cavità formatesi dopo la decomposizione dei corpi.

Pompei pompei - 20200627 161610 - Pompei come non l’avete mai vista
Pompei

Pompei: perchè visitarla in questo periodo

Fare un’escursione a Pompei in questi mesi vuol dire trovare un sito semivuoto. Mancano totalmente gli stranieri. Normalmente si contavano 15 mila ingressi giornalieri, oggi poche centinaia. La Piazza del Foro, considerata la cartolina di Pompei, è praticamente deserta come potrete vedere dalle foto. I negozi di souvenir sono chiusi come gli hotel di zona e le guide non lavorano. Fa male pensare che un sito di questo tipo possa essere così deserto. Ma anche così pronto ad accogliere i tantissimi italiani che vorranno visitarlo.

Pompei - Terme suburbane pompei - 20200629 193127 - Pompei come non l’avete mai vista
Pompei, le terme suburbane

Cosa fare a Napoli

Se pensate di fermarvi una notte a Napoli, potrete arricchire il soggiorno con una visita alla Reggia di Capodimonte con annessa passeggiata nei giardini di Boscoreale.

www.museocapodimonte.beniculturali.it

Napoli - Museo Capodimonte pompei - 20200629 193016 - Pompei come non l’avete mai vista
Napoli, Museo di Capodimonte

Vi consigliamo una puntata sul lungomare, un aperitivo a base di limoncello spritz in Piazza dei Martiri, il salotto elegante di Napoli e una cena sempre nel quartiere di Chiaja al ristorante Dialetti che propone piatti tradizionali rivisitati in un contesto piacevolmente minimalista oppure la vera pizza napoletana da Umberto, un locale storico fondato nel 1916.

www.umberto.it

Napoli - Piazza dei Martiri pompei - 20200629 193419 - Pompei come non l’avete mai vista
Napoli, Piazza dei Martiri
Napoli - Pizza Marinara di Umberto pompei - 20200629 192910 - Pompei come non l’avete mai vista
Napoli, la pizza marinara di Umberto
Napoli - Ristorante Dialetti pompei - 20200626 000851 e1593537954734 - Pompei come non l’avete mai vista
Napoli, ristorante Dialetti

Se volete “dolci souvenir” andate sempre in zona alla pasticceria Leopoldo dal 1940. Sfornano in continuazione ottime sfogliatelle napoletane. Una bella scoperta è stata anche la profumeria artigianale. A via Calabritto c’è la boutique Aulentissima dove troverete le creazioni, anche su misura all’occorrenza, di un “naso” napoletano, Giovanni Festa che “inventa” profumi contemporanei ispirandosi ai miti del passato, da Cleopatra a Napoleone.

Napoli - Profumo di Aulentissima pompei - 20200629 192951 - Pompei come non l’avete mai vista
Napoli, il profumo di Aulentissima

aulentissima.com

Dove dormire

Napoli Relais b&b: low budget, davanti alla stazione, comodo per trasferimenti veloci

https://napoli-relais-it.book.direct/it-it?utm_source=gmb

Chiaja hotel de charme

http://www.chiaiahotel.com/napoli/

Tags:

Non ci sono ancora commenti

Avatar

Instagram

Chi siamo

sorelle su marte - sorelle - Chi siamoNon siamo solo sorelle. Siamo quasi “gemelle”. I nostri genitori sono stati così attenti da farci nascere lo stesso giorno, il 5 luglio, a distanza di 3 anni l’una dall’altra. Romane di nascita, cresciute sempre insieme nella “Città Eterna”, abbiamo vissuto nella stessa stanza condividendo sogni e aspirazioni fino a quando le nostre vite hanno […]Leggi di più

Contatti

Per contattarci, scrivi all'indirizzo info(at)sorellesumarte.it

Categorie