Romagna: dal delta del Po tra saline, antichi borghi e gastronomia

Scritto da Laura Laura  in 

Quando si pensa alla Romagna, l’immaginario ci porta nei luoghi classici di divertimento della riviera: Rimini, Riccione, Milano Marittima. Discoteche, spiagge super attrezzate, piadine e tanti sorrisi. Ma la Romagna è molto di più. Abbiamo scoperto le meraviglie che ha da offrire questa splendida regione grazie ad un “local coach“, un esperto conoscitore del territorio messo a disposizione dall’Hotel MarePineta Resort  di Milano Marittima. Una novità introdotta dal gruppo JSH in tutte le sue 16 strutture per offrire al cliente la possibilità di vivere non solo una vacanza, ma vere e proprie esperienze tra saline, riserve naturali, antichi borghi e delizie gastronomiche.

Romagna e il Delta del Po

Romagna romagna - delta po 300x162 - Romagna: dal delta del Po tra saline, antichi borghi e gastronomiaIl Delta del Po con i suoi sette rami è un’autentica sorpresa. Un labirinto di canali che ricorda molto – dicono alcuni – gli scenari delle lagune del Vietnam.  Ci siamo imbarcati al Lido di Volano (il più meridionale) con la Taxi boat Cristiana, un’imbarcazione lunga 10 metri dotata di motori silenziosi, ideale per la navigazione nei bassi fondali e nei canneti tipici del Po. Qui e nella vicina valle di Goro si allevano in maniera estensiva anguille, vongole veraci, cozze e si pescano piccoli pesci chiamati acquadelle. Il Delta del Po è una riserva naturale ricca di specie: fenicotteri, cormorani reali, aironi cenerini e gallinelle d’acqua che avvistiamo con grande facilità durante il tragitto in barca. In quest’area sono state ambientate le riprese del film “La donna del fiume” con Sofia Loren.

Romagna: alla scoperta dei vigneti locali

La scoperta del territorio prosegue con la visita alla cantina Corte Madonnina, azienda che produce da 60 anni i cosiddetti Vini delle Sabbie, nei terreni per il 90% sabbiosi adiacenti alle Valli di Comacchio. La zona è denominata “Bosco Eliceo”: la leggenda narra che Renata di Francia andata in sposa ad Ercole II d’Este avesse portato in dono una varietà di vite detta “Uva d’Oro“, non toccata dal flagello della fillossera che nell’Ottocento devastò le coltivazioni europee, proprio grazie alla presenza di terreni sabbiosi. Bella la storia, gradevoli i vini degustati: il Fortana, rosso frizzante autoctono, il Sauvignon, il Merlot e il Rosé “rosa pomposiana”. L’azienda Corte della Madonnina organizza visite guidate  e vendita di prodotti territoriali, anche on-line.

 

A pochi passi dalla cantina sorge l’Abbazia di Pomposa, uno splendido monastero di epoca romanico-bizantina il cui primo nucleo risale al 6°-7° secolo. Successivamente nel 1030 divenne la casa dell’abate Guido Monaco inventore delle note musicali e del quadrigramma (che diventò in seguito il pentagramma).  Durante la visita all’abbazia è possibile ammirare i saloni con affreschi trecenteschi e un pavimento ricoperto di mosaici di differenti epoche e stili, oltre a una delle più grandi biblioteche medievali. Il monastero fu anche una delle fonti d’ispirazione di Umberto Eco nel celeberrimo romanzo “Il nome della rosa”.

Restando nella zona di Milano Marittima è d’obbligo una visita a Cervia e alle sue Saline. Da sempre conosciuta come la “Città dell’Oro Bianco” (il sale non serviva solo per condire ma per conservare i prodotti) raggiunse il suo splendore sotto l’influsso di Venezia. Il commercio del sale risale al 1274, come testimonia un sigillo ritrovato. Il prezioso minerale veniva caricato dai magazzini sulle navi per raggiungere ogni angolo del mondo conosciuto. Anche la Salina di Cervia ha una storia millenaria. Qui, ancora si produce il sale con gli antichi metodi, “per bacini differenziati“, attraverso il passaggio dell’acqua marina da una vasca all’altra con l’azione combinata del sole e del vento. Il sale viene raccolto una volta l’anno ad agosto, senza ulteriori passaggi, tranne un lavaggio con acqua marina ad alta salinità. Quello che se ne ricava è un sale integrale dolce, non amaro e puro al 98%, che mantiene intatta la capacità salante. Si dice che il sale di Cervia non solo sali, ma condisca! Infatti è indicato per la cucina e usato da molti chef stellati. Dalla lavorazione del sale si ricavano anche saponi, creme e prodotti per la bellezza.

 

La visita al Parco delle Saline ha anche un fine naturalistico. Si estende per più di 800 ettari pari a 1200 campi di calcio. E’ possibile avvistare, tra i canali delle varie vasche dove crescono folti cespugli di salicornia (l’asparago salato di mare), specie di uccelli che vivono in questo ecosistema, come il “cavaliere d’Italia“, simbolo del parco del Delta del Po. Per vedere invece i famosi cumuli di sale in fase di lavorazione, bisogna avere il permesso di entrare nello stabilimento, altrimenti si possono sbirciare dall’esterno. La cultura del sale è raccontata al Musa, il Museo del Sale ricavato in un’ampia ala dei Magazzini accanto all’iconica Torre San Michele del 1691.

Romagna e delizie gastronomiche 

Sono tre gli indirizzi provati e che vi suggeriamo. A Cervia l’Osteria del Gran Fritto Tra Molo e Spiaggia, famosa per le sue cassette di legno con fragranti fritti di mare (che la cucina consiglia di non rovinare con il limone) e le acciughe scottate alla buccia di limone. Appartiene alla catena di food-design di Stefano Bartolini che ha locali a Cesenatico, Milano Marittima e Bologna, specializzati nello street-food di mare. Altro indirizzo super tipico, il Circolo Pescatori “La Pantofola” di Cervia che ci ha accolto con le canzoni della tradizione romagnola cantate dai pescatori in pensione. La trattoria propone una cucina locale ed è sempre piena, quindi è consigliata la prenotazione. Altro suggerimento, la Casa delle Aie all’interno di un edificio d’epoca (la Casa dei Pignaroli) che propone cucina tradizionale (tortelli, piadine e pesce) su tavole apparecchiate con tovaglie dai decori color ruggine della Romagna.

Romagna e sport 

Una vacanza in Romagna è anche sinonimo di sport. Tra le attività che abbiamo personalmente provato c’è la vela. Due ore di lezione, da principiante assoluta , su un’imbarcazione del modello Laser con l’istruttore e un altro allievo. Esperienza piacevole e stimolante al punto giusto. Il Circolo Nautico di Cervia propone lezioni teoriche e pratiche con una grande varietà di pacchetti per avvicinarsi nel modo migliore al mondo della vela. Se poi, nel pomeriggio, si ha voglia di un aperitivo originale, si può salpare dal canale di Cervia con una delle barche storiche restaurate e fare una bella veleggiata al tramonto trasportati dalle onde e dal vento.

Romagna: turismo naturalistico e culturale

Per gli amanti dell’entroterra è assolutamente consigliata un’escursione a Santarcangelo di Romagna, nelle vallate dove si estendevano i domini dei Malatesta. Interamente distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale e ricostruita, è rinomata per le sue 150 grotte tufacee, sviluppate su 6 chilometri di tunnel, un tempo rifugi di guerra, divenuti poi cantine con una temperatura costante di 13-14 gradi, ideali per conservare il vino sangiovese. Alcune di queste ospitano mostre d’arte temporanee.

La Collegiata è invece una chiesa di origine settecentesca che conserva un crocifisso di scuola giottesca. Una delle piazze principali, Piazza Ganganelli con al centro una fontana a forma di pigna, è dedicata a Papa Clemente XIV, alias Lorenzo Ganganelli, nativo di Santarcangelo e arrivato al soglio pontificio nel 1769.

Nella cittadina si trovano il museo dedicato a Tonino Guerra  (famoso poeta, scrittore e sceneggiatore),  e alcune curiosità come la casa dei bottoni e la stamperia Marchi, che possiede ancora oggi un mangano funzionante (una pressa a forma di ruota gigante per stirare lino e canapa a secco) il più antico d’Europa. Dal 1600 la famiglia Marchi realizza in modo artigianale stampi di legno di pero, per decorare a polvere di ruggine le stoffe, secondo un’antica tradizione. Dopo la fase di stampa il tessuto viene “fissato” con un bagno speciale che rende il colore indelebile e resistente al bucato. Nel corredo di una sposa rappresenta ancora oggi una testimonianza della tradizione più vera della Romagna. I tessuti di Marchi sono arrivati anche oltreoceano in alcuni famosi ristoranti di Washington.

La nostra visita in Romagna termina qui ma quello che abbiamo visto è solo una piccola parte di quanto può offrire questa accogliente terra. La Romagna vi aspetta con tutte le sue meraviglie, tra saline, riserve naturali, antichi borghi e delizie gastronomiche.

 


Link utili

Escursioni Delta del Po

Taxi Boat Cristiana
Tel: +39 0533 996546 – +39 335 5875607
Web: www.lagunariaboat.it

Vini delle Sabbie

Azienda Agricola Corte Madonnina
Via per Volano 1 – Pomposa di Codigoro (FE)
Tel: +39 0533 719002
Web: www.cortemadonnina.it

Abbazia di Pomposa
Comune di Codigoro
Tel: +39 0533719110
Web: www.comunedicodigoro.fe.it
E-mail: iatpomposa@libero.it

Cervia e le Saline

Parco della Salina di Cervia
Via Salaria Provinciale 6 – 48015 Cervia (Ra)
Tel: +39 0544 971765
Web: www.salinadicervia.it
E-mail: info@salinadicervia.it

MUSA Museo del Sale Magazzino del Sale Torre
Comune di Cervia (Ra)
Tel: +39 0544 977592
E-mail: musa@comunecervia.it

Ristoranti

Osteria del Gran Fritto
Via Boito 28 48016 – Cervia – Milano Marittima
Tel: +39 0544 974348
Web: www.osteriadelgranfritto.com – www.stefanobartolini.com

Circolo Pescatori Cervia “La Pantofola”
Via Nazario Sauro, 1 Cervia
Tel: +39 0544 973889
Web: www.circolopescatori.it

Casa delle Aie
Via A. Ascione 4 Cervia – Ravenna
Tel: +39 0544 927641
Web: www.casadelleaie.it

Vela

Circolo Nautico di Cervia
Via Leoncavallo, 9 – 48015 – Cervia (Ra)
Tel: +39 0544 974125
Web: www.circolonauticocervia.it


Santarcangelo di Romagna

Informazione e Accoglienza Turistica
Via Cesare Battisti, 5
Tel: +39 0571 624270
Web: www.iatsantarcangelo.com
E-mail: iat@comune.santarcangelo.rn.it

Antica Stamperia Marchi
Via Cesare Battisti, 15
47822 – Santarcangelo di Romagna
Tel: +39 0541 626018
Web: www.stamperiamarchi.it


Leggi altri articoli di Speciale Estate

MarePineta Resort: il cuore “chic & glam” di Milano Marittima
A Firenze la mostra YTALIA dedicata all’arte contemporanea italiana
Hotel Punta Tragara a Capri: toccare i Faraglioni con un dito
Borgo Ripa, un magnifico giardino nel cuore di Trastevere
Le Dolomiti più belle che mai, a bordo di una spider storica per la gara Stella Alpina
Aperitivi per tutte le ore del giorno al Rome Cavalieri Waldorf Astoria, il “resort” nel cuore di Roma
Flow Trail in Val Gardena, scivolare in bici senza fatica tra le montagne

Tags:

Non ci sono ancora commenti

    Instagram

    Chi siamo

    sorelle su marte - sorelle - Chi siamoNon siamo solo sorelle. Siamo quasi “gemelle”. I nostri genitori sono stati così attenti da farci nascere lo stesso giorno, il 5 luglio, a distanza di 3 anni l’una dall’altra. Romane di nascita, cresciute sempre insieme nella “Città Eterna”, abbiamo vissuto nella stessa stanza condividendo sogni e aspirazioni fino a quando le nostre vite hanno […]Leggi di più

    Contatti

    Per contattarci, scrivi all'indirizzo info(at)sorellesumarte.it

    Categorie